Il Governo riconferma il bonus carburante anche per il 2023 concedendo ai datori di lavoro privati di erogare buoni ai dipendenti in esenzione d’imposta fino all’importo di 200 euro.

Il c.d. decreto Trasparenza ripropone il bonus carburante fino a € 200, in esenzione di imposta, per il periodo da gennaio a dicembre 2023. Il datore di lavoro potrà erogare l’agevolazione ai dipendenti per benzina, gasolio, Gpl e metano, ma anche per la ricarica di veicoli elettrici.

Per poter ottenere il benefit è necessario essere titolari di un rapporto di lavoro dipendente senza alcun limite di retribuzione. Il bonus può essere destinato ad personam, senza necessità di accordi contrattuali. È il datore di lavoro a decidere se erogarlo e di quale importo.

L’importo massimo è di € 200 euro e il relativo costo di acquisto è interamente deducibile dal reddito di impresa. Il limite di esenzione di € 200 è aggiuntivo rispetto a quello di € 258,23 per la generalità dei beni ceduti e dei servizi prestati ai dipendenti.

 

Articoli correlati